Il matrimonio è  preceduto dalle pubblicazioni di matrimonio richieste all'ufficiale dello Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due sposi, e può essere celebrato nel Comune di residenza di uno degli sposi o in altro Comune a scelta.

 

Il matrimonio civile si celebra nella Casa Comunale, in sale del Comune destinate a questo scopo, davanti al Sindaco o all'ufficiale di Stato civile ed alla presenza di due testimoni, secondo le regole e i costi previsti dal Comune.

 

Il matrimonio con rito religioso riconosciuto dalla legge italiana, si celebra davanti al Sacerdote (o al Ministro di culto), ma è valido anche per lo Stato ed è quindi trascritto nei registri dello Stato Civile del comune di residenza degli sposi.

 

Sale disponibili

La cerimonia civile deve essere prenotata per tempo, concordando la data con l’Ufficiale dello Stato Civile. A Soliera le sale disponibili per la celebrazione di matrimoni civili sono:

  • la sala Consigliare al p. Terra, del Castello Campori - Piazza F.lli Sassi n. 2
  • la sala Palco al p. Terra del centro culturale "Il Mulino" - Via Grandi n.204
  • l'ufficio del Sindaco al 2° piano del Palazzo Municipale - Piazza della Repubblica n. 1

 

Costi

Utilizzo della Sala Consiliare presso il Castello Campori e della sala Palco al piano terra del “Mulino”, per celebrazione di matrimoni ed unioni civili:

  • utilizzo della sala per il solo tempo della cerimonia: residenti a Soliera  Euro 50,00
  • utilizzo della sala per il solo tempo della cerimonia: non residenti a Soliera Euro  200,00
  • utilizzo della sala protratto oltre la cerimonia (max 1 ora) - Euro 100,00

L'utlizzo dell'ufficio del Sindaco è gratuito

 

Informazioni utili

  • Prima della celebrazione del matrimonio, i futuri coniugi devo comunicare all'ufficio di stato civile i nominativi di due testimoni a loro scelta e maggiori di età, consegnando la fotocopia di un documento d'identià dei medesimi.

 

  • Al momento della celebrazione del matrimonio i futuri coniugi devono scegliere il regime patrimoniale per la definizione della titolarità dei beni che saranno acquisiti durante la vita coniugale. Il regime che per legge si instaura con la celebrazione di matrimonio è quello della comunione dei beni previsto dagli art. 177 e successive modifiche del codice civile. La coppia può , al momento del matrimonio, scegliere un regime patrimoniale diverso quale:
    • - il regime della separazione dei beni;
    • - il regime patrimoniale secondo la legge dello stato di appartenenza (se stranieri) o del luogo estero di residenza, come disposto dall’art. 30 della legge n.218 del 1995

 

Prenotare l'appuntamento

Per maggiori informazioni e la verifica della documentazione necessaria alla celebrazione del matrimonio,  occorre prenotare un appuntamento con l'ufficio di Stato Civile,  tramite il servizio online cliccando qui "APPUNTAMENTO",  oppure telefonando al Numero Verde gratuito 800-719181   o rivolgendosi all'Ufficio Relazioni con il Pubblico in via Garibaldi n. 48.

 

Modulistica

Modulo scelta regime patrimoniale e testimoni per matrimonio civile

 

Regolamenti

Regolamento per la celebrazione dei matrimoni civili e delle unioni civili

Regolamento per la disciplina dell'accesso e dell'utilizzo degli spazi del Castello Campori di Soliera

 

 

 

Normativa di riferimento: DPR 3/11/2000 n. 396

Torna all'inizio del contenuto