Il Comune di Soliera mette in campo un pacchetto di misure che interviene su Cosap, Tarip ed eroga contributi da 700 euro a fondo perduto.


 
Il Comune di Soliera stanzia 250.000 euro per sostenere le imprese del commercio e dei servizi alla persona che operano nel territorio comunale. L’obiettivo è far fronte alle difficoltà economiche prodotte dall’entrata in vigore delle disposizioni di contenimento dell'epidemia da Covid-19 e, in particolare, dal lockdown dei mesi di marzo, aprile e maggio.
Il pacchetto di misure si articola in tre interventi: i primi due consistono in provvedimenti di defiscalizzazione, riguardando la Cosap e la Tarip (la tassa dei rifiuti con tariffa puntuale), mentre la terza risoluzione prevede l'erogazione di un contributo una tantum a fondo perduto.
Le imprese del territorio vengono esentate fino al 31 dicembre 2020 dal pagamento del canone per l'occupazione del suolo pubblico, con un intervento di copertura delle casse comunale da 35.500 euro.
Oltre 100.000 euro vengono stanziati per rendere efficace l’esenzione della tassa sui rifiuti urbani a tariffa puntuale, nei mesi di marzo, aprile e maggio, per utenze domestiche disagiate e aziende solieresi che hanno subito la sospensione dell'attività o comunque una forte riduzione del fatturato (superiore al 33%), come per esempio i distributori di benzina e gli alberghi.
Infine oltre 110.000 euro vengono destinati all'erogazione di un contributo una tantum a fondo perduto del valore di 700 euro a favore delle imprese che sono state costrette a chiudere o che hanno comunque registrato un forte calo del proprio fatturato nei mesi del lockdown. La prossima settimana il modulo per fare domanda, senza la richiesta di allegati, sarà disponibile sul sito internet del Comune di Soliera.
“Fin da subito abbiamo riservato un’estrema cura nel seguire giorno dopo giorno l'evoluzione dell’emergenza legata al Coronavirus”, spiega il sindaco Roberto Solomita, “predisponendo con tempestività tutta una serie di interventi per la tutela e la salvaguardia dei soggetti più fragili e vulnerabili, delle famiglie e del nostro tessuto socio-economico. Con questo ulteriore pacchetto di misure offriamo un sostegno concreto alle aziende e alle imprese, articolate fra agevolazioni fiscali e contributi a fondo perduto.”

Torna all'inizio del contenuto