TARIP - Tariffa corrispettiva rifiuti

TARIP - Tariffa corrispettiva rifiuti
Lunedì, 27 Gennaio 2020

 

AIMAG SPA - Sportello di Carpi - via Alghisi n19, 41012 Carpi (MO)

Apertura al pubblico uffici: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 16.00 – sabato dalle 8.00 alle 12.00

Numero verde 800.018405

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TARIP - Tariffa corrispettiva rifiuti
Lunedì, 27 Gennaio 2020


La tariffa puntuale (o tariffa corrispettiva) è entrata in vigore il 1° gennaio 2015 ed è un sistema innovativo di calcolo della tariffa rifiuti. È un sistema equo perché ottiene una partecipazione diretta dei cittadini premiando i comportamenti virtuosi di chi differenzia correttamente i materiali riciclabili e riduce al minimo i rifiuti non riciclabili. La tariffa puntuale si basa sul quantitativo di rifiuti prodotto, e NON sulle dimensioni degli  immobili.

Tutte le utenze (domestiche e non domestiche) hanno ricevuto una dotazione di contenitori per la raccolta differenziata.
Ogni contenitore da esposizione è dotato di un microchip che permette la misurazione dei rifiuti  prodotti, conteggiando gli svuotamenti effettuati.
Il contenitore diventa un vero e proprio contatore. La tariffa puntuale viene calcolata in base al numero di svuotamenti del bidone grigio, quello del rifiuto non recuperabile. Le altre misurazioni vengono effettuate esclusivamente a fini statistici e per l’ottimizzazione del servizio.

TARIP - Tariffa corrispettiva rifiuti
Lunedì, 10 Agosto 2020

 

Con l'approvazione delle tariffe di TARI CORRISPETTIVA 2020 (che restano invariate rispetto al 2019), sono state approvate riduzioni valide per il 2020 sia per le utenze domestiche che per le utenze non domestiche.

 

In particolare, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 33 del 28/07/2020, è stato disposto:

 

1) di confermare per l’anno 2020, ai sensi dell’art. 107, comma 5, del dl n. 18 del 2020, le tariffe approvate per l’anno 2019 con delibera di Consiglio Comunale n. 12 del 30 marzo 2019, dando atto che il PEF 2020 sarà approvato entro il 31 dicembre 2020, così come previsto dall’art. 107 citato in premessa;

 

2) di stabilire per l’anno 2020 la riduzione della parte variabile della tariffa TARIP prevedendo in particolare l’azzeramento della stessa per un periodo di tre mesi a far data dalla sospensione dell’attività causa COVID-19 per le utenze non domestiche sospese con codice Ateco incluso nelle tabelle allegate alla delibera ARERA n. 158 del 2020; il costo di tale riduzione è stimato in complessivi euro 19.589,00;

 

3) di stabilire per l’anno 2020 la riduzione della parte fissa della tariffa TARIP prevedendo in particolare l’azzeramento della stessa per un periodo di tre mesi a far data dalla sospensione dell’attività causa COVID-19 per le utenze non domestiche sospese con codice Ateco incluso nelle tabelle allegate alla delibera ARERA n. 158 del 2020; il costo di tale riduzione è stimato in complessivi euro 68.015,00;

 

4) di prevedere, ai sensi dell’art. 3, della delibera n. 158 del 2020 di ARERA, per l’anno 2020 una riduzione tariffaria per le utenze domestiche economicamente svantaggiate in possesso delle condizioni per l’ammissione al bonus sociale per disagio economico per la fornitura di energia elettrica o per la fornitura di gas o per la fornitura del servizio idrico integrato; in particolare si ritiene di porre pari a zero per tali soggetti per l’intero anno 2020 la parte variabile della tariffa legata agli svuotamenti minimi;  il costo stimato di tale misura risulta essere pari ad euro 10.939,00;

 

5) di stabilire per l’anno 2020 la riduzione della parte variabile della tariffa TARIP prevedendo in particolare l’azzeramento della stessa per un periodo di tre mesi per le utenze non domestiche con fatturato relativo all’anno 2019 sino ad Euro 1.000.000,00, non costrette alla chiusura ma con una riduzione del fatturato nel mese di aprile 2020 rispetto ad aprile 2019 di almeno il 33 %; a tal fine è necessario che il contribuente attesti al gestore Aimag Spa la sussistenza di tali requisiti presentando entro il 30 novembre 2020 apposita dichiarazione di cui all’art. 47 del D.P.R. 445/2000; il costo stimato di tale misura risulta essere pari ad euro 5.580,00.

 

Le riduzioni facoltative di cui ai punti 3), 4) e 5) si applicano solo ed esclusivamente ai soggetti che alla data del 30/09/2020 risultino in regola con il pagamento della TARIP relativa all’anno 2019.

 

Per informazioni consultare i link del gestore AIMAG SpA:

Utenze domestiche

Utenze non domestiche

 

 

Torna all'inizio del contenuto