Alle ore 10 il ritrovo in via Caduti di Nassiriya, di fronte alla palestra "I Cento Passi". Di seguito la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai caduti.

 

Martedì 12 novembre Soliera ricorda i militari e i civili italiani caduti a Nassiriya, a sedici anni esatti dalla strage. Alla cerimonia saranno presenti il sindaco Roberto Solomita e i comandanti delle Compagnie dei Carabinieri di Carpi e di Soliera Alessandro Iacovelli ed Ennio Apicella.

Furono 19 le vittime italiane nell'attentato del 2003: 12 carabinieri, 5 militari dell'esercito e 2 civili italiani, fra cui il regista Stefano Rolla che stava realizzando un documentario. In quel tragico evento persero la vita anche 9 iracheni.
"Quest'anno la cerimonia solierese acquista un valore particolare legato all'attentato esplosivo contro i militari italiani a Kirkuk di ieri, domenica 10 novembre", spiega il sindaco Roberto Solomita. "Esprimeremo in modo pubblico e partecipato la nostra vicinanza alle famiglie dei feriti, ma in generale a tutti i militari che, a rischio della vita, operano nelle aree di crisi, in tante travagliate regioni del mondo."

Torna all'inizio del contenuto