Benvenuti nel portale del Comune di Soliera - clicca per andare alla home page
cerca nel sito
motore di ricerca
indirizzo : Piazza Repubblica 1 telefono : 059-568511 fax : 059-565562 e-mail : info@comune.soliera.mo.it
Ti trovi in: HOME » Links » Energia e sostenibilità
Leggibilità
Visualizza il testo con caratteri normaliVisualizza il testo con caratteri grandiVisualizza il testo con contrasto elevatoVisualizza i contenuti senza la presenza della struttura grafica

ConsumAbile 2014: invasione Green a Soliera

notizie

 

 

ENERGIA VERDE: SOLIERA COMUNE VIRTUOSO

 

 

Il Comune di Soliera, precursore nell'utilizzo di energia verde (quella prodotta da fonti rinnovabili), ha contribuito in modo decisivo al conseguimento della certificazione di Ente Virtuoso rilasciata all'Unione delle Terre d'Argine dal CEV (Consorzio Energia Veneto).

Per visionare le certificazioni rilasciate dal Cev, cliccare sui link qui sotto:

Certificato fornitura energia verde

 

Tabella della CO2 risparmiata

 

 

 

Gli uffici comunali di Soliera sono stati i primi, in Emilia Romagna,  a "subire" l'invasione pacifica degli operatori del CEAS.

ConsumAbile 2014 è un’iniziativa promossa dalla Regione Emilia-Romagna per incentivare comportamenti sostenibili sul luogo di lavoro di tutti i dipendenti della Pubblica Amministrazione, limitando, ad esempio, l’uso della carta, spegnendo luci e apparecchiature elettroniche quando non servono, scegliendo alimenti locali e stagionali per la propria alimentazione, preferendo le scale all’ascensore, praticando una mobilità virtuosa e rispettosa dell’ambiente, differenziando correttamente i rifiuti, ecc. I Comuni di Carpi, Novi e Soliera, insieme al CEAS delle Terre d’Argine, sono stati scelti per l’azione più importante e innovativa di questa campagna (riservata a sole 9 realtà in tutta la Regione): l’analisi ambientale “Waste buster” (caccia allo spreco) cui sottoporre un edificio di proprietà comunale.

La scelta degli Amministratori è andata alla sede municipale del loro Comune che è stata sottoposta a un primo screening di alcuni importanti parametri: consumi energetici, consumi idrici, mobilità negli spostamenti casa-lavoro degli impiegati, organizzazione del lavoro, produzione e separazione dei rifiuti prodotti nella struttura. All’analisi tecnica, che sarà completata in questi giorni, seguiranno azioni di “ambient advertisement”, una sorta di pubblicità progresso promossa da personale del CEAS per sensibilizzare i dipendenti e orientarli verso comportamenti virtuosi dal punto di vista della sostenibilità, per agire come se? “Fossi a casa tua”. Diversi gli strumenti che saranno utilizzati per questa “invasione green” negli uffici comunali:  pillole da diffondere attraverso intranet, cartigli e adesivi da apporre negli ambienti di lavoro ma anche gadget per rendere più verdi gli uffici.

Tutta la documentazione dell’esperienza svolta nei comuni di Carpi, Novi e Soliera (comprese le relazioni dei waste buster) sarà disponibile sul sito. In rete è inoltre scaricabile e/o navigabile il “Vademecum della Sostenibilità”, si può giocare on line con “ConsumAbile” un test per verificare il proprio grado di “consumabilità”, e iscriversi al corso “Gli acquisti verdi dell’Emilia-Romagna “, che intende fornire ai partecipanti gli elementi di base sul GPP (Green Public Procurement) e su come applicare i criteri di sostenibilità ambientale nei capitolati e nelle gare d’appalto.

Perché sostenere questo progetto? Si stima che se tutti i lavoratori della Regione Emilia-Romagna andassero al lavoro in bicicletta o con i mezzi pubblici, in un anno si risparmierebbero 25 milioni di litri di benzina, evitando l’emissione nell’aria di 75 mila tonnellate di CO2. Se gli stessi evitassero di consumare carta (stampando fronte/ retro ad esempio o sfruttando la comunicazione on line), in un anno si manterrebbe in vita un bosco di 9.000 alberi con un risparmio di acqua ed energia pari a quello di 1.100 famiglie.

 

APPROFONDIMENTI

Consumabile 2014 - Sito ufficiale
Consumabile 2014 - QuiCEAS gennaio

 

 

RACCOLTA DIFFERENZIATA: LE GRUCCE APPENDIABITI VANNO NEL CONTENITORE DELLA PLASTICA.

 

Buone notizie per l'ambiente. Grazie ad una direttiva europea recepita dal Conai (il Consorzio Nazionale Imballaggi), dal 1° Gennaio 2014 sarà possibile conferire nel bidone o nel sacco giallo per la raccolta differenziata anche le grucce in plastica, comunemente chiamate appendiabiti o stampelle. La normativa europea, infatti, assimila le grucce in plastica (anche se hanno il gancio metallico) agli altri imballaggi in platica, rendendole riciclabili. Le grucce metalliche, invece, generalmente utilizzate da lavanderie e stirerie, dovranno essere raccolte insieme agli imballaggi di alluminio e acciaio.

 

Circolare del CONAI

 

 

 

 

ADESIONE ALLA CAMPAGNA EUROPEA "UN ANNO CONTRO LO SPRECO"

 

scritto da Meschieri  08/01/2018
AGENDA EVENTI
<< dicembre 2018 >>
L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 


Comune di Soliera (MO)
Piazza della Repubblica 1, 41019 Soliera
Telefono: 059-568511 Fax: 059-565562
posta certificata: protocollo@pec.comune.soliera.mo.it P.IVA 00221720360
Portale internet realizzato da  Progetti di Impresa Srl - Copyright © 2018